3 settembre 2018 - 20:56

Giorgia Aiolfi

Giorgia Aiolfi è una studentessa della 3aG che fa parte del gruppo di ragazzi che hanno partecipato a "Galilei on the Move". Questo è il suo racconto.

 

La mia esperienza è stata piena di emozioni e nuove conoscenze.

Non sempre si è così fortunati nell’avere opportunità simili, ma di certo soltanto tramite l'impegno è possibile apprezzare ogni piccola sfumatura di questa colorata avventura.

Il contesto in cui ho avuto il piacere di essere inserita è stato del tutto consono al mio indirizzo di studio, in quanto trattasi del settore del turismo, quindi in grado di fornire vari stimoli e presentare tale settore in diversi ambiti.

Essendo in contatto quotidianamente con persone madrelingua di certo ho avuto occasione di migliorare le mie competenze nella lingua inglese oltre che alle mie competenze relazionali a livello professionale tra i colleghi presenti all' interno della struttura del museo (DWA Roman Experience).

Per me è quindi stato inevitabile apprendere un modo diverso di trattare il settore del turismo, motore principale della città di Chester.

All'interno del mio museo infatti venivano esaltate le origini della città anche tramite scavi archeologici effettuati da personale addette.

Quindi è possibile affermare che per avere una grande affluenza di turisti si sfrutta al massimo la storia che orbita attorno a Chester, così come altre città limitrofe, in modo da dare una valida motivazione culturale e storica in grado di valorizzare al massimo ciò che si ha.

Anche altre città come Manchester o Liverpool si avvalgono della loro importante eredità industriale costruendo musei che possano documentare tale fatto e quindi suscitare interesse nei turisti.

C'è poi da considerare il loro valore a livello sportivo, essendo entrambe case di due squadre di calcio molto importanti e riconosciute a livello globale.

Inoltre per quanto riguarda Liverpool in particolare è possibile respirare l'atmosfera artistica e musicale legata alla città che ha rappresentato il punto di partenza di una delle band più influenti di tutti i tempi ossia i "Beatles".

Quindi anche Liverpool ha sfruttato al massimo le proprie radici per fare emergere la sua importanza e attirare visitatori da tutto il mondo.

In conclusione ciò che si può imparare dalla gestione del settore del turismo in Inghilterra è il valorizzare quanto più possibile ciò che si ha, cercando di mettere in luce ogni aspetto di un determinato luogo per fare emergere la sua importanza a livello storico, sociale e culturale, in modo da non lasciare nulla al caso suscitando l'interesse di molti turisti a livello globale.

 

In questo video, infine, Giorgia racconta insieme alla sua compagna Erika Piazza le tre settimane nel Regno Unito.